Dalai lama a livorno

Il Dalai Lama a Livorno: “Introduciamo l’etica nelle scuole”.

Tra i vari argomenti trattati nella tre giorni di Livorno anche l’esortazione verso le donne: “Ora tocca a voi andare al potere”.

Torna in Italia dopo la sua ultima visita a Milano, un anno fa, il leader religioso buddhista Tenzin Gyatso, per tutti il XIV° Dalai Lama. Durante la tre giorni di conferenze tenutesi tra l’istituto ILTK di Pomaia (PI) e il PalaModigliani di Livorno, davanti a 8000 presenti, assume particolare rilievo l’incontro con il neosindaco Nogarin di Livorno che simbolicamente ha consegnato le chiavi della città oltre alla cittadinanza onoraria.  Altro momento importante è stato l’incontro col vescovo della città, Simone Giusti, con il quale  << Condivido un’ intenzioni di ideali, anche se abbiamo un approccio diverso – ha dichiarato il Dalai lama – il nostro scopo è portare l’amore tra gli uomini.>>

ETICA NEL SISTEMA SCOLASTICO

Il leader religioso chiude la tre giorni di insegnamenti nel capoluogo toscano accogliendo le domande di alcuni dei presenti alla conferenza di chiusura. Riferendosi ai problemi sociali sempre più forti presenti nella cultura occidentale ammette di preferire il Marxismo originale, che a suo avviso, rispetto al capitalismo almeno menziona un’equa distribuzione della ricchezza materiale.
Sempre per quanto riguarda i temi economici forte la sua condanna per un sistema capitalista privo di valori etici secolari.
Più volte durante la conferenza è stata affermata questa mancanza, sottolineando come in primis questo deficit debba essere ricondotto a un sistema scolastico non più adeguato ai tempi che corrono. Secondo il Dalai Lama per risolvere, a livello sostanziale, i problemi sociali bisogna insegnare alle nuove generazioni quei valori etici che si sono andati perdendo in particolar modo negli ultimi anni.

<< Con un gruppo di scienziati, pedagogisti ed esperti nell’educazione stiamo lavorando su un nuovo curriculum scolastico che includa etica secolare, psicologia umana – ha annunciato il Dalai Lama – e tra un paio d’anni dovrebbe essere pronto per approdare finalmente nel sistema scolastico >>.

IL RUOLO DELLA DONNA

Alla domanda di una bambina presente, che domandava al leader buddhista cosa ne pensasse del mondo, il Dalai Lama ha esortato la giovane a essere attiva e ottimista per il futuro della Terra.
Proseguendo il discorso poi ha esteso a tutte le donne l’invito a prendere un ruolo attivo nella struttura sociale, esprimendosi con queste parole: << Qualche millennio fa non esisteva il concetto di leadership, solo con l’avvento dell’agricoltura è nato[…]. All’epoca non esisteva il concetto di educazione come lo intendiamo oggi e il leader era chi possedeva più forza e ovviamente questo era l’uomo. Oggi però che l’educazione rende l’uomo e la donna più uguali, non è più sufficiente l’educazione come la intendiamo. Servono persone più sensibili alla sofferenza delle altre persone, serve più compassione umana. Le donne sono per natura più sensibili dell’uomo. Per questo invito tutte le donne a prendere un ruolo più attivo nella società. Fatevi coraggio!>>

Video integrale degli interventi:
http://new.livestream.com/DalaiLamaEnglish/Livorno-conference-italian

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.