La vita che non conosco.

Mia nonna, 87 anni, di cui almeno venti passati a combattere una qualche malattia, a curarsi da qualche frattura o a risentire di qualche acciacco, mai una parola di sconforto. Mai un lamento capriccioso di un vecchio-bambino che pretende attenzioni dai familiari. Ora sono qui su una poltrona di fianco al suo letto d’ospedale pronto per la notte, mentre in tv passano “Qualcuno volò sul nido del cuculo”. Lei mi chiede con sguardo prostrato di […]

Continua a leggere…

La grande bellezza – monologo finale

Finisce sempre così, con la morte, prima però c’è stata la vita, nascosta sotto i bla bla bla bla. È tutto sedimentato sotto il chiacchiericcio e il rumore, il silenzio e il sentimento, l’emozione e la paura, gli sparuti incostanti sprazzi di bellezza e poi lo squallore disgraziato e l’uomo miserabile. Tutto sepolto nella coperta dell’imbarazzo dello stare al mondo, bla bla bla bla. Altrove c’è l’altrove, io non mi occupo dell’altrove, dunque che questo […]

Continua a leggere…